Australia

Lingua

in questo articolo parliamo di:

australia lingua
Lingua Forexchange
L’inglese australiano è detto strine. Se pensate che lo strine sia solo una variante dell’inglese dalla pronuncia un po’ bizzarra, avrete modo di ricredervi!

Tanto per cominciare, nella propria casa molti australiani non parlano inglese bensì italiano, libanese, vietnamita, turco o greco, lingue che influenzano il modo in cui si esprimono in inglese.
La lingua parlata comunemente può farvi perdere in un vero e proprio ginepraio: in Australia il significato di alcuni termini è diverso da quello che hanno in altri paesi anglofoni, alcuni vocaboli di uso comune sono stati abbreviati al punto da diventare quasi irriconoscibili, mentre altri derivano dalle lingue degli aborigeni o dal gergo usato dai primi colonizzatori.
Alcune delle più note parole australiane non vengono mai usate: "mate", la parola inglese che esprime il concetto di ‘amico’, è diventata più utilizzata di "cobber", l’equivalente australiano.
Nell’accento australiano ci sono leggere differenze regionali, mentre ciò che distingue la lingua parlata nelle città da quella in uso nelle campagne è essenzialmente la velocità.

Se volete passare per veri australiani, provate a parlare inglese assumendo una pronuncia leggermente nasale, abbreviate ogni parola di più di due sillabe aggiungendo una vocale alla fine, trasformate tutto ciò che potete in un diminutivo e infiorate il vostro discorso con quante più esclamazioni possibile!
Secondo gli studi, all’epoca dell’arrivo dei primi coloni erano parlate circa duecento o trecento lingue australiane aborigene. Attualmente ne sopravvivono solo settanta, di cui venti rischiano di estinguersi. Circa 50.000 persone fanno uso di una delle lingue degli aborigeni (lo 0,25% della popolazione).