Blog di viaggio in Brasile

Viaggio in Brasile: quando e dove lasciare le mance

in questo articolo parliamo di:

Informazioni utili Brasile
Viaggio in Brasile: quando e dove lasciare le mance Forexchange
Ristoranti, hotel, taxi e non solo: tutti i luoghi in cui dovrete lasciare la mancia se siete in vacanza in Brasile.

Siete in partenza per il Brasile ed è la vostra prima visita in questo caldo e suggestivo Paese.
Sono tante le tante attrazioni e i simboli leggendari di questo territorio, come il Cristo redentore o le spiagge di Copacabana. Ma quando si è in partenza verso una meta straniera, dobbiamo essere a conoscenza anche delle abitudini del posto riguardo alle mance e ai luoghi in cui siamo tenuti a lasciarle. Se ancora non ne siete a conoscenza, in questa mini-guida vi parleremo delle mance in Brasile: quando e dove conviene lasciarle.

Ristoranti: il Brasile è un Paese in crescita e in espansione economica ma, ad oggi, i salari dei lavoratori brasiliani sono molto bassi (anche inferiori ai 200 euro mensili). Se vi trovate in uno dei tanti ristoranti presenti nelle principali città del Brasile, non dimenticate di lasciare almeno il 10% della somma totale spesa. Se soddisfatti del servizio, potrete aggiungere anche qualcosa in più del minimo richiesto.

Hotel: nelle strutture ricettive è buon uso lasciare la mancia ai facchini che vi assisteranno durante il vostro arrivo. Potete lasciare una somma non inferiore a 1 real per ogni valigia trasportata, il cui valore equivale a circa 50 centesimi di euro.

Taxi: In Brasile, non è consuetudine lasciare le mance ai tassisti ma, generalmente, si usa arrotondare il conto totale per eccesso.

Ora che sapete come comportarvi nei locali, negli hotel o quando salirete su uno dei tanti taxi presenti in Brasile, non dimenticate di lasciare la giusta percentuale di mancia. E se non siete ancora muniti dei reais, potete prenotarli online presso il sito Forexchange.it e ritirarli presso le nostre agenzie di cambio presenti nei principali aeroporti nazionali.

 

Fonte immagine: pixabay.com