Canada

Shopping

in questo articolo parliamo di:

canada shopping
Shopping Forexchange
Lo shopping a Toronto è un hobby più che una necessità.

Ci sono negozi in tutti i quartieri, particolarmente numerosi in alcuni giganteschi centri commerciali sul genere dell’Eaton Centre (220 Yonge St) o in quartieri come Kensington Market, dove i giovani bohémien acquistano i loro abiti rasta-retrò. Nella stessa parte della città, le eclettiche zone di Queen West e West Queen West vantano la maggiore concentrazione di negozi di musica e di articoli vintage.
A The Annex si trovano librerie specializzate, negozi di musica di seconda mano e un guazzabuglio di venditori d’arte, soprattutto lungo Harbord St e in Markham St (chiamata anche Mirvish Village). L’elegante Bloor-Yorkville è il quartiere commerciale più esclusivo del centro cittadino. Vera e propria mecca dello shopping negli anni ’60, è stata anche il fulcro degli hippy che predicavano il ‘Free Love’ (l’amore libero), ma oggi non vi è più nulla di ‘free’, perciò non aspettatevi molta disponibilità da parte dei commessi.

A downtown, i negozi sotterranei del PATH vendono abbigliamento, utensili e servizi a prezzi scontati. I negozi degli stilisti canadesi e internazionali si susseguono in King St W nel tratto tra Jarvis St e Parliament St, una zona che è stata soprannominata Design Strip. Sempre nei pressi di downtown, il Distillery District è un quartiere in pieno sviluppo che richiama una clientela numerosa nei suoi negozi di design, nelle gallerie d’arte e nei laboratori artigianali. Yonge St Strip e Church-Wellesley Village ospitano numerosi negozi di musica, gay-friendly e specializzati in vari prodotti.

Sebbene sia strettissima e sempre molto affollata, Rue du Trésor a Québec, nei pressi dello Château, è una via ricca di laboratori artistici e artigianali.
Lungo Rue Saint-Jean si trovano numerosi negozi che vendono articoli di foggia medievale come corpetti per fanciulle, mantelli per cavalieri, penne a forma di scure, candele simili a doccioni e altri accessori simili. Nella città vecchia alta, lungo Rue Saint-Paul ci sono una dozzina di negozi che vendono articoli di antiquariato, curiosità e oggetti d’epoca.

Yellowknife offre numerosi negozi e gallerie d’arte ed è il posto migliore di tutto il Canada per acquistare opere d’arte, articoli di artigianato e abbigliamento nordici. Nella remota ipotesi che non riusciate a trovare quel che volete (per esempio una canottiera XL di pelliccia d’alce), chiedete di entrare in contatto con gli artigiani, che spesso lavorano su commissione.

Gli abitanti di Montréal sono molto attenti alla moda e in questa città elegante si spende facilmente molto denaro in acquisti. La via principale dello shopping è Rue Sainte-Catherine Ouest, dove si trova un interminabile susseguirsi di grandi magazzini, filiali di grandi catene, negozi esclusivi e centri commerciali, come il Centre Eaton (Rue Sainte-Catherine tra Ave McGill College e Rue University). Scendendo nella città sotterranea scoprirete centinaia di altri negozi, dove è possibile acquistare articoli di ogni genere, dalle piante di tuberosa alle canotte all’ultima moda.
Chi desidera osservare le vetrine con più calma, di solito preferisce recarsi nel Pla­teau. Blvd Saint-Laurent, Rue Saint-Denis e Ave du Mont-Royal sono famose per le loro boutique che seguono le ultime tendenze della moda. Nel quartiere di Vieux-Montréal si trova Rue Saint-Paul, una via che alterna negozi di souvenir e di paccottiglia per turisti ad apprezzate gallerie d’arte. Gli appassionati di antiquariato potranno trascorrere un’intera giornata passando in rassegna i negozi di Rue Notre-Dame Ouest, in particolare quelli nel tratto compreso tra Ave Atwater e Rue Guy, soprannominato Antique Alley.

Il ByWard Market (www.byward-market.com), all’angolo tra George St e ByWard St a Ottawa, è il luogo ideale in città per dedicarsi allo shopping senza dover girare in lungo e in largo. I normali esercizi commerciali sono raggruppati all’interno del vecchio edificio di mattoni color ruggine costruito intorno al 1840, mentre le bancarelle all’aperto espongono la loro mercanzia tutti i giorni dell’anno dalle 6 alle 18 (anche se il rigido clima invernale riduce notevolmente il numero degli ambulanti). In estate, le strade dei dintorni sono gremite da bancarelle (oltre 175!) che vendono prodotti freschi delle fattorie locali, fiori, pesce, formaggi, prodotti da forno e un assortimento di souvenir di dubbio gusto.

Dalhousie St, un isolato a est del mercato, ha acquisito una certa popolarità grazie all’apertura di alcune boutique di tendenza e case di moda. Il Glebe, un pittoresco quartiere che si sviluppa poco più a sud di Queensway, è ricco di pittoresche botteghe d’antiquariato e di caffè pieni d’atmosfera. La zona più animata è quella di Bank St.

A Vancouver, Robson St è la via ideale per chi cerca negozi di abbigliamento appartenenti alle grandi catene, ma se preferite passare al setaccio i negozi indipendenti e siete disposti a usare la carta di credito, potrete scovare capi unici.
Chi mira a un look un po’ eccentrico troverà pane per i suoi denti negli originali negozi di South Main, fra 19th Ave e 23rd Ave. Per guardare le vetrine, di solito si va a Granville Island, South Granville (specialmente da Broadway in poi) e a Kitsilano, in W 4th Ave.

La zona attualmente più interessante sotto il profilo dello shopping è Gastown: lungo le vie che partono da Maple Tree Sq troverete una serie di stravaganti botteghe alla moda.