Blog Viaggi: approfondimenti e notizie dal mondo

Alla scoperta della Casa Azul di Frida Kahlo

in questo articolo parliamo di:

Idee di viaggio Mondo
Alla scoperta della Casa Azul di Frida Kahlo Forexchange
Un viaggio nel cuore del Messico che passa per due artisti di fama internazionale

La Casa Azul di Frida Kahlo è una delle cose più belle da vedere a città del Messico: un luogo in grado di raccontare, attraverso l’abitazione, le opere e la vita di una grande artista e il fascino del Messico tra colori, usanze, storie e contraddizioni.

Una volta scelto il periodo migliore per partire e aver effettuato il cambio valuta, non rimane che pianificare l’itinerario e raggiungere questa meravigliosa meta.

La Casa Azul, o “casa blu” in italiano, è attualmente un museo e si trova a Cayoacàn, poco distante da centro di Città del Messico. Ospita al suo interno una vasta collezione di opere della straordinaria artista Frida Kahlo, ma anche di suo marito Diego Rivera e di amici artisti come Paul Klee e Marcel Duchamp.

Storia

L’idea iniziale che aleggiava attorno a questo luogo era che diventasse uno spazio pubblico dove poter prendere visione delle opere. Dopo la morte di Diego e Frida, esattamente nel 1958 la casa divenne un museo, unico nel suo genere perché rappresentava molto più che la casa di due artisti di fama internazionale e con un peso politico incisivo nella storia messicana dell’epoca. Era un luogo intriso di potere creativo, intimità e passione per l’arte; uno spazio che aveva ispirato i quadri di Frida e protetto in qualche modo la sua persona nei momenti più importanti della sua vita. Un luogo visitato ogni anno da più di 25.000 visitatori, la metà dei quali è straniera.

Museo Casa Azul di Frida Kahlo

Oltre al valore intrinseco di questa casa, l’edificio stupisce per i suoi colori e per la sua struttura. Le pareti esterne sono dipinte di un blu molto particolare e luminoso, con una funzione non semplicemente decorativa. Si credeva che questo colore allontanasse gli spiriti del male e soprattutto rappresentasse una presa di posizione rispetto alle regole accademiche, in quanto il blu è un colore primario. All’interno della Casa Azul di Frida Kahlo quasi tutto è rimasto com’era un tempo: mobili antichi, oggetti d’artigianato, reperti archeologici e piante, sono distribuiti in un grande patio centrale dove prima vivevano gli animali. Le stanze visitabili sono le camere da letto, la cucina con la zona pranzo e lo studio.

Vale davvero la pena conoscere questo luogo e lasciarsi incantare dal fascino e dalle tradizioni del Messico, attraverso la storia di Frida. Buon viaggio!

 

Fonte immagine: Upload.wikimedia.org