Blog Viaggi: approfondimenti e notizie dal mondo

Viaggi in bici nel mondo: 4 itinerari unici da percorre su due ruote

in questo articolo parliamo di:

Mondo idee di viaggio
Viaggi in bici nel mondo: 4 itinerari unici da percorre su due ruote Forexchange
Viaggiare in giro per il mondo su due ruote: 4 itinerari bellissimi e adatti a tutti, anche ai principianti.

Il cicloturismo è una filosofia di viaggio che si sta diffondendo, fortunatamente, sempre di più. Un turismo responsabile, non costoso, emozionante e a impatto zero per l’ambiente. Gli itinerari percorribili sulle due ruote sono tanti, questi i 4 viaggi in bici nel mondo sui quali potete iniziare a fantasticare.  


1 - Islanda

L’Islanda è una delle mete più consigliate per chi ama viaggiare in bicicletta. Grazie alla morfologia del territorio, tendenzialmente pianeggiante, potrete attraversare il Paese percorrendo sentieri. La velocità delle due ruote vi consentirà di ammirare i suoi paesaggi unici e di vivere da vicino fenomeni naturali eccezionali. Geyser, ghiacciai e scogliere, con 2-3 settimane di viaggio potrete esplorare l’isola che da est a ovest si estende per 600 km.

Gli itinerari da percorrere in bicicletta sono tantissimi. Vi consigliamo di scegliere i sentieri che vi condurranno alle principali attrazioni naturalistiche: il ghiacciaio Vatnajökull, il vulcano Eyjafjallajökull o le cascate di Skógafoss sono tra le mete più gettonate, così come la località Geyser che ha dato il nome a questi particolari fenomeni geotermici in tutto il mondo. Altri posti da non perdere sono la Laguna Blu e le cascate GuldfossIl.


2 – Marocco

Dalle città imperiali alle vette dell'Atlante, dove sopravvivono ancora i villaggi e la cultura berbera, dai villaggi dei pesatori affacciati sull’Oceano alle dune arancioni del deserto, fino alle kasbah rosse nascoste tra canyon e rocce. Anche il Marocco prevede itinerari adatta agli amanti della bicicletta. Il tour più consigliato collega Marrakech all'alto Atlante. Lungo il tragitto incontrerete: le cascate d'Ouzoud, Ait Benhaddou, le gola della Draa e del Dades, e potrete scorgere in lontananza le dune di sabbia del deserto.


3 - Palmir Highways

La strada del Pamir attraversa l'omonimo altopiano tra Afghanistan, Uzbekistan, Tagikistan e Kirghizistan percorrendo una parte dell'antica Via della seta. È la seconda strada più alta al mondo, ma è perfetta da percorrere pedalando. Il percorso vi porterà lentamente indietro nel tempo, verso un'epoca di commercianti, pellegrini ed eserciti attraversavano l'Asia Centrale.

Durante il tragitto non perdete: il passo Ak Baital a 4.655 m, la città di Oš, risalente a 3000 anni fa, e punto di arrivo della Pamir Highway, il lago Karakul (lago nero), i paesaggi selvaggi dell'Asia centrale e lo scorcio di Uzbekistan attraversata dal tracciato con la città di Termez.


4 - Giappone, l'isola di Hokkaido

Un viaggio nella natura estrema dell’isola più a nord del Giappone, un territorio dove si può pedalare nell’assoluto silenzio, godendo ogni istante al massimo. Visiterete la penisola di Shiretoko, patrimonio UNESCO e parco nazionale, famosa perché vanta la più alta concentrazione di orsi al mondo. Nel vostro tour in bicicletta attraverserete tantissimi parchi nazionali, tra questi il parco nazionale di Shiretoko e quello di Shikotsu-Toya, potrete organizzare una un’uscita in barca per vedere le balene a Rausu, e passarete accanto a uno dei tantissimi vulcani attivi dell’isola.


Consigli utili per tutti

Un viaggio in bicicletta va pianificato con anticipo. Il bagaglio dovrà adattarsi perfettamente alla destinazione, tanto quanto al mezzo di trasporto. Dotatevi dell’attrezzatura tecnica necessaria e non trascurate dettagli importanti come la valuta contante. Vi consigliamo di effettuare il cambio valuta prima di partire, così da non perdere tempo una volta giunti a destinazione, e avere a disposizione da subito banconote della valuta locale. Potrete prenotare online la somma che vi serve, facendo richiesta almeno 48 ore prima della partenza. La procedura è veloce, semplice e molto vantaggiosa.

 

Fonte immagine: unsplash.com