Russia

Treni

in questo articolo parliamo di:

russia trasporti treni
Treni Forexchange
In Russia ogni treno ha due numeri, uno per i treni diretti a est (numeri pari) e uno per quelli diretti a ovest (numeri dispari).

I treni delle Russian Railways (RZD o РЖД; http://rzd.ru), le ferrovie dello stato russe, sono generalmente confortevoli ed economici.
Se si eccettua un piccolo numero di nuovi treni ad alta velocità, i convogli russi non sono particolarmente veloci, ma sono puntualissimi – se arrivate con un minuto di ritardo, probabilmente sarete costretti a restare sul binario in attesa del treno successivo. Per lo stesso motivo può anche capitare che il treno rimanga fermo in mezzo al nulla per poi ripartire improvvisamente in modo da arrivare alla stazione successiva in perfetto orario.


BIGLIETTI
I biglietti possono essere acquistati con diverse modalità (anche online) e le prenotazioni si possono effettuare a partire da 45 giorni dalla data della partenza. Meglio acquistarli con largo anticipo nei mesi estivi e nei periodi di vacanza, come Capodanno e l’inizio di maggio, quando assicurarsi una cuccetta su certi treni può essere difficile. Anche i biglietti per i treni della frequentatissima linea Mosca–San Pietroburgo possono essere difficili da trovare ma, con un po’ di flessibilità, non dovrebbero esserci problemi.
Quando un convoglio è al completo, si può tentare di salirci lo stesso parlando con la capo provodnitsa (inserviente donna addetta al vagone).
Comunicatele la vostra destinazione e cominciate a contrattare: offrite prima la tariffa base che compare sul biglietto, poi se mai aumentate un po’ l’offerta. Di solito si riesce a raggiungere un accordo.
Per acquistare un biglietto ferroviario in Russia bisogna arrivare preparati alla stazione o all’agenzia.
Se non parlate russo, chiedete a qualcuno che lo conosce di scrivervi i seguenti dati in cirillico:

  • quanti biglietti richiedete;
  • la vostra destinazione;
  • il tipo di biglietto;
  • la data di viaggio che preferite e l’ora del giorno in cui partirete; usate i numeri arabi per il giorno e quelli romani per il mese.

È sempre bene avere dietro il passaporto, che viene richiesto per stampare il numero e il nome del viaggiatore sul biglietto.
Il biglietto e il passaporto saranno controllati dalla provodnitsa prima che venga consentito l’accesso al treno: bisogna accertarsi che chi vi vende il biglietto trascriva questi dati in forma corretta.
I biglietti vengono stampati dal computer in duplice copia. Poco dopo che sarete saliti sul treno la provodnitsa passerà a raccoglierli: qualche volta tratterrà entrambe le copie, restituendovene una appena prima di giungere a destinazione; altre volte invece ve ne lascerà una copia, che sarà stata leggermente strappata per mostrare che è già stata usata. Vi consigliamo di conservare il biglietto, specialmente se salite e scendete più volte dai treni, perché, in caso veniate fermati dalla polizia, dimostrerà quanto a lungo siete rimasti in un posto.


PERICOLI E CONTRATTEMPI
Su tutti i treni con vagone letto si può mettere al sicuro il bagaglio nei vani in acciaio posizionati sotto le cuccette inferiori.
Negli scompartimenti di prima e seconda classe ci si può chiudere dentro, anche se la porta può essere aperta dall’esterno con una chiave abbastanza comune. Per evitare questo inconveniente, sul lato sinistro della porta, a circa tre quarti di altezza, c’è un piccolo chiavistello d’acciaio che la blocca, impedendo di aprirla dall’esterno per più di pochi centimetri. Se si fanno viaggi lunghi in treno, durante le fermate nelle stazioni si può chiedere alla provodnitsa di chiudere a chiave lo scompartimento se si scende a sgranchirsi le gambe sul marciapiede. Nelle più economiche carrozze platskartny (di seconda classe) gli effetti personali saranno più al sicuro, perché ci sarà sempre qualche altro passeggero a dare loro un’occhiata.
In genere i russi amano parlare e bere qualcosa con gli stranieri durante i lunghi viaggi in treno. È molto difficile sfuggire a queste attenzioni: scegliete con cura i vostri compagni di viaggio in treno e bevete solo da bottiglie nuove e sigillate.