in questo articolo parliamo di:

usa shopping mercati
Shopping Forexchange
Negli Stati Uniti notoriamente si può acquistare qualunque cosa e a tutti i prezzi.

Di seguito trovate una breve carrellata di ‘templi’ dello shopping nelle principali città americane.


NEW YORK CITY
Lo shopping a New York City non è solo ‘comprare qualcosa’, è più un modo di vivere la città in tutte le sue incarnazioni. In cima alla piramide ci sono ovviamente i negozi che dettano i trend della moda, quelli di lusso disseminati un po’ in tutta la città.
Poi c’è tutto il sottobosco dello shopping per tutti: per esempio a Chinatown e Times Sq si vanno a comprare le T-shirt (i negozi in zona in genere sono aperti dalle 10 alle 20 tutti i giorni, tranne qualche esercizio gestito da ebrei ortodossi, che chiude il venerdì e riapre la domenica mattina), mentre Tribeca, SoHo e Lower Manhattan sono ideali per fare ‘window shopping’ e per frugare in qualche grande department store, come la filiale di Bloomingdale’s a SoHo, ma anche per scovare capi di abbigliamento vintage o meno convenzionale, soprattutto nella zona di Nolita, nel Lower East Side, e nei due Villages, il Greenwich e l’East.
Ma i newyorkesi amano molto rovistare in cassetti o armadi di articoli dismessi, e per questo vanno volentieri ai mercatini delle pulci, in particolare al Brooklyn Flea, che nel corso dell’anno si tiene in molti spazi diversi, all’Antiques Garage Flea Market di Chelsea e all’affiliato Hell’s Kitchen Flea Market, oppure al Chelsea Outdoor Market o al 17th Street Market: tutti si tengono nel weekend e hanno molte cose in ottimo stato.
I saldi dell’abbigliamento arrivano in genere al cambio di stagione, quando i negozi fanno posto ai capi nuovi: le sample sales, vendite di campionario a prezzi scontati, si tengono di frequente soprattutto negli immensi magazzini del Fashion District di Midtown o a SoHo.


BOSTON
Boston è famosa per le librerie, le gallerie d’arte e i negozi di musica.
A questi si è aggiunta una nuova generazione di boutique originali, alcune specializzate in tesori vintage, altre in articoli frutto del genio stilistico locale. Accanto a un’irresistibile varietà di capi d’abbigliamento (le proposte degli stilisti locali, orientati verso i gusti tradizionalisti di questa città, puntano alla praticità e alla portabilità), troverete negozi di gioielli artigianali, arredi per la casa e articoli da regalo diversi dal solito.
A Boston spopola la passione per il vintage, e oltre agli abiti il mercato dell’usato offre libri, dischi, gioielli ed elementi d’arredo. L’esuberante vena artistica della città risalta anche nei negozi, nelle gallerie d’arte e nei mercati dedicati all’arte e all’artigianato.
L’assortimento dei prodotti, tutti di fabbricazione artigianale e di alta qualità, è ampio: da abbigliamento e gioielli di marchi famosi, a ceramiche e utensili per la casa.


MIAMI
La capitale della Florida è sfacciatamente consumista e i negozi di Coral Gables e Miami Beach pullulano di prodotti raffinati.
Le boutique di South ­Beach, intorno alla Collins Ave tra la 6th St e la 9th St e lungo l’isola pedonale della Lincoln Rd, propongono pezzi unici e abiti firmati.
Per articoli più originali si può andare a Little Havana per acquistare una guayabera, la fresca camicia cubana, e nel Design District per scovare oggetti d’arte e pezzi d’arredamento chic.


DETROIT
Collezionisti di vinili e libri usati troveranno di che nutrire le loro passioni. Da segnalare anche gli eleganti articoli del marchio Pure Detroit, che celebra la cultura delle auto veloci e della musica rock tipica della città, creati da artisti locali (come le borsette ricavate da cinture di sicurezza riciclate, felpe con cappuccio e ceramiche Pewabic).


CHICAGO
La via che esercita il maggiore richiamo sugli amanti dello shopping è N Michigan Ave, lungo il Magnificent Mile. Il Water Tower Place (835 N Michigan Ave) è uno dei grandi centri commerciali a più piani della zona. Proseguendo da qui si incontrano le boutique indie e vintage di Wicker Park/Bucktown, quelle eleganti di Lincoln Park, quelle di controtendenza di ­Lake View e quelle di Andersonville, che raccolgono un po’ tutti questi generi.


LOS ANGELES
Rodeo Drive a Beverly Hills è probabilmente la via dello shopping più famosa al mondo, ma Los Angeles pullula di posti dove sfogare la passione per gli acquisti.
I seguaci della moda, con i paparazzi che li seguono come piranha nel caso fossero famosi, si ritrovano tutti in Robertson Boulevard e in Montana Avenue a Santa Monica. Melrose Avenue a Hollywood è sempre fantastica per i giovanissimi modaioli. 

Sunset Boulevard è anche il punto di riferimento per la musica di qualità.
Più a est, Silver Lake è il posto giusto dove trovare oggetti kitsch d’epoca e le collezioni degli stilisti locali emergenti, soprattutto nella zona di Sunset Junction (Sunset Blvd, tra Santa Monica Blvd e Griffith Park Blvd). Altre zone dove si trovano negozi non appartenenti alle grandi catene sono la Main St a Santa Monica, l’Abbot Kinney Blvd a Venice e il Larchmont Blvd a Hollywood.
A Long ­Beach, Retro Row (E 4th St, tra Junipero Ave e Cherry Ave) risplende di negozi che vendono abiti vintage e mobili di modernariato a prezzi che vi lasceranno a bocca aperta.
Gli appassionati di moda con poche risorse a disposizione possono visitare le zone commerciali di Downtown. Nei 90 isolati del Fashion District si perderanno coloro che amano aggirarsi tra campionari, imitazioni e modelli originali a prezzi da vero affare. L’atmosfera è più simile ai mercati di strada che a Rodeo Dr, e la contrattazione è la norma. Oro e diamanti sono gli articoli principali in vendita nel Jewelry District lungo la Hill St, e il Flower Market, inaugurato nel 1913, è il mercato di fiori più grande del paese.
In due dei mercatini delle pulci di Los Angeles concluderete buoni affari: Rose Bowl Flea Market (Pasadena; seconda domenica del mese), il ‘padre’ di tutti i mercatini delle pulci, e Melrose Trading Post (West Hollywood; domenica), frequentato da modaioli a caccia di tesori retrò.


SAN FRANCISCO
Nei dintorni di Union Sq si trovano diversi grandi magazzini e catene di negozi come Macy’s e il nuovo Westfield Shopping Centre, mentre i negozi più particolari e unici si raccolgono a Haight, Castro, Mission e Hayes Valley (a ovest del Civic Center).


SEATTLE

La zona principale per lo shopping è quella di Downtown, dalla 3rd Ave alla 6th Ave, e da University St a Stewart St. Pike Place Market è un dedalo di bancarelle d’arte e artigianato, gallerie e negozietti.
In Pioneer Sq e a Capitol Hill ci sono negozi di articoli regalo e di seconda mano.