Blog Viaggi: approfondimenti e notizie dal mondo

Dollari falsi, come riconoscerli e cosa fare

in questo articolo parliamo di:

Curiosità sulla valuta
Dollari falsi, come riconoscerli e cosa fare Forexchange
Vi sveliamo come riconoscere i dollari falsi e come agire nel caso ne entraste in possesso

Se anche voi state organizzato un viaggio negli Stati Uniti e necessitate di un servizio garantito, valido e qualificato di cambio valuta, organizzatevi prima del viaggio procurandovi dollari in maniera comoda e veloce, in modo da evitare spiacevoli inconvenienti come il rischio di ritrovarsi con in mano delle banconote false. Ma come riconoscere i dollari falsi?

Alcune informazioni utili per riconoscere le banconote contraffatte

Secondo il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti, una banconota ogni diecimila è contraffatta, per un valore complessivo sul mercato di circa $70 milioni. La Federal Reserve, banca centrale degli Stati Uniti, ha cercato di limitare questo fenomeno aggiungendo nel corso degli anni maggiori dettagli alle banconote e renderle più difficilmente replicabili da parte dei contraffattori. Inoltre, ogni qualvolta le banconote false vengono trovate, queste sono distrutte dopo appositi controlli e indagini, utili per risalire alla fonte di produzione.

Se si è in possesso di dollari non autentici, è necessario rivolgersi alle autorità competenti. La legge americana, infatti, è molto severa e sono applicabili pene molto severe.

7 consigli per riconoscere le banconote di dollari false:

  • controllo tramite tatto: al contrario delle banconote reali che sono fatte di fibre di lino e cotone, quelle false hanno una componente di carta che le rende più spesse, più propense a lacerarsi, usurarsi e diventare morbide con il tempo. L’inchiostro, inoltre, risulta essere in rilievo a causa della stampa su carta e i disegni sulla banconota non son in rilievo come invece dovrebbero essere in una banconota originale;
  • confronto tra due banconote di uguale taglio e anno di produzione: per notare più chiaramente le differenze puoi mettere a confronto due banconote apparentemente uguali per andare poi ad analizzare le piccole differenze;
  • controllo dei bordi: le banconote falsificate hanno spesso i bordi sfumati, in quanto le macchine per stampare non hanno il meccanismo perfetto e sconosciuto delle stampanti ufficiali della Federal Reserve;
  • controlla la filigrana: visivamente dovresti vedere dei sottilissimi fili rossi e blu che intrecciano la trama della filigrana della banconota originale;
  • controllo delle scritte: i dollari originali hanno la scritta “THE UNITED STATES OF AMERICA” lungo tutto il bordo del ritratto raffigurato. La scritta risulta essere scritta con lettere così piccole che pare quasi una semplice linea continua, questo rende difficile per i contraffattori replicare un tale dettaglio sulle loro banconote;
  • controllo numero seriale: ogni banconota dovrebbe avere un numero seriale unico e irripetibile fatto di numeri e lettere perfettamente distanziati l’un l’altro;
  • controllo del filo di sicurezza: controluce dovreste vedere una sottile strisciolina di plastica che percorre la banconota intrecciandosi nella sua filigrana.

E non finisce qua, e se volete approfondire leggete sul nostro blog anche i messaggi nascosti nel dollaro e le coincidenze massoniche.

 

Fonte immagine: pixabay.com