Mondo

Come organizzare un viaggio in Thailandia fai da te

in questo articolo parliamo di:

Mondo Informazioni utili
Come organizzare un viaggio in Thailandia fai da te Forexchange
Tutto quello che dobbiamo sapere per partire da soli alla scoperta della Thailandia

Mix di natura incontaminata, spiagge paradisiache e cultura millenaria, la Thailandia è da diversi anni una delle mete turistiche più gettonate. Se in principio ci si affidava ad agenzie e viaggi di gruppo, oggi organizzare un viaggio in Thailandia fai da te è diventato davvero facile e alla portata di tutti. Basta considerare alcuni aspetti fondamentali.


Sicurezza

La Thailandia è un Paese dove è possibile viaggiare da soli senza osservare particolari precauzioni oltre quelle del normale buon senso. Buona norma è quella di controllare il sito del Ministero degli Esteri Viaggiare Sicuri, e di prestare attenzione ai propri oggetti personali quando visitano città caotiche e affollate come Bangkok. Anche nella Capitale, tuttavia, è raro sentirsi in pericolo o a disagio.


Vaccinazioni e assicurazione sanitaria

Se si viaggia da soli e in autonomia è consigliabile partire con un’assicurazione sanitaria, sapere che in caso di emergenza le spese mediche sono coperte, vi farà sentire più sicuri. Per quanto riguarda le vaccinazioni, nessuna è obbligatoria, ma, a seconda del periodo, è opportuno valutare l’eventualità di farli contro la febbre gialla o la malaria.


Cambio valuta: quando conviene

Per viaggiare in Thailandia via farà molto comodo avere sempre contanti a disposizione. La valuta locale è il bath e il consiglio, soprattutto se siete in viaggio da soli, è quello di fare una stima di quanti soldi vi serviranno per la vacanza (in questo articolo abbiamo fatto una simulazione) e di prenotare la valuta online prima di partire. Questa procedura vi consentirà di risparmiare tempo, denaro e spiacevoli inconvenienti e una volta prenotati i bath, vi basterà ritirarli il giorno della partenza.  


Quando partire

Il momento dell’anno migliore per viaggiare in Thailandia va da novembre a febbraio, mesi in cui le piogge sono più scarse e il caldo non è torrido. Se avete la possibilità, scegliete gennaio, non solo per il clima, ma anche per i prezzi visto che vi sarete lasciati alle spalle Natale e Capodanno.


Cosa vedere sicuramente

  • Bangkok. Fulcro di vita e tradizioni la città di Bangkok, è capitale della Thailandia, e la sua bellezza è dovuta alla presenza di numerosi templi buddisti che racchiudono il fascino e il mistero della storia e della religione. Tra le mete consigliate ci sono il tempio di Tempio di Phra Keo , il Tempio Arun, il Tempio Kaiayanimit e il Tempio Prayoonwong.
  • Phi Phi National Park. Parco naturale di infinita bellezza che raccoglie al suo interno un’area protetta composta da isolette paradisiache, le Phi Phi Den e Phi Phi Leh, dove dedicarsi a sport acquatici e immersioni da fine del mondo.
  • L’isola di Phuket.  Un mix perfetto tra vita mondana, ritmi cittadini, relax e natura: potrete godere dell’atmosfera thailandese facendo una sosta in una delle baie della costa, con sabbia bianca e mare turchese, oppure avventurarvi nel centro storico, Phuket Town.
  • Arcipelago di Koh Lanta. Questo insieme di isole, nella parte ovest del Paese, regala un’atmosfera selvaggia e meravigliosa, coccolati dalla bellezza del Mare delle Andamane. Melting pot per chi ricerca una vacanza al mare in Thailandia a stretto contatto con natura e tradizione;
  • Thonburi. Città della ricchezza, per anni centro nevralgico della Thailandia, Thonburi è caratterizzata dalla presenza di un mercato galleggiante a Wat Sai: fate un giro tra i canali chiamati klong a bordo delle classiche imbarcazioni del luogo dalla lunga coda.

Fonte immagine: unsplash