in questo articolo parliamo di:

svizzera aereo treni autobus battelli
Come arrivare in Svizzera Forexchange
Per via aerea, via lago o via terra...

IN AEREO
I principali aeroporti svizzeri sono quello di Zurigo (043 816 22 11; per informazioni sul volo tramite SMS inviate un messaggio con la scritta ZRH più il numero di volo al 9292; www.zurich-airport.com), il Geneva International Airport (0900 57 15 00; www.gva.ch) e l’EuroAirport (+33 3 89 90 31 11; www.euroairport.com), in territorio francese, che ha un volume di traffico in continua crescita e che serve la città di Basilea (oltre a Mulhouse in Francia e Friburgo in Germania).

Bern-Belp (031 960 21 11; www.flughafenbern.ch) e Lugano Airport (091 610 11 11; www.lugano-airport .ch, anche in italiano) occupano un ruolo secondario, ma in via di sviluppo.

Via terra per/dall’Italia

IN AUTOMOBILE E MOTOCICLETTA
La Svizzera è una meta ottimale da raggiungere in auto. Le Alpi rappresentano un ostacolo naturale, e per questo motivo i collegamenti viari principali avvengono attraverso i trafori. Uno dei più frequentati è il Gran San Bernardo, che collega Aosta e Bourg-Saint-Pierre; altri trafori importanti sono il San Gottardo e il San Bernardino.
Ricordatevi di portare il libretto di circolazione, unico documento in grado di provare che la vettura è effettivamente di vostra proprietà.
Se siete soci ACI, godrete di agevolazioni per i viaggi in Europa; in particolare una tessera con validità annuale denominata ACI Sistema (€69) consente di ricevere assistenza anche all’estero (paesi UE) sia per problemi legati al veicolo sia per il socio e i suoi familiari. Potete ottenere ulteriori informazioni in merito visitando il sito www.aci.it oppure contattando la più vicina sede ACI.
La patente di guida rilasciata in Italia e in qualsiasi altro stato membro dell’Unione Europea è valida in tutta Europa, anche in Svizzera, fino a un massimo di un anno.
Ai motociclisti raccomandiamo di controllare la data di emissione della patente e verificare se rientri tra quelle che abilitano a guidare anche all’estero: collegatevi al sito dell’ACI oppure rivolgetevi a un’autoscuola, dove potrete anche ottenere l’eventuale abilitazione alla guida all’estero.
L’assicurazione di responsabilità civile è un requisito indispensabile, mentre la Carta Verde, da richiedere alla propria compagnia, è facoltativa per gli automobilisti italiani. Procuratevi anche il modulo europeo di constatazione amichevole. Stipulare un’assicurazione che copra eventuali guasti è un buon investimento.
Il triangolo da usare in caso di incidente fa parte della dotazione obbligatoria del veicolo.

IN TRENO
Tutti i giorni ci sono 14 collegamenti diurni tra l’Italia e la Svizzera.
Tutti i treni sono attrezzati con servizio bar/ ristorante – sull’ET R 610 è garantito il trasporto biciclette e la presenza di touch screen con informazioni multilingue su destinazioni del treno, percorso, orari, immagini e filmati sulle località di interesse turistico fornite dagli enti di promozione.
Quasi tutti i collegamenti diretti dall’Italia partono da Milano – sebbene un treno abbia origine a Venezia – per poi proseguire alla volta delle principali città della Svizzera. Potrete ammirare splendidi panorami viaggiando da Milano a Ginevra (la tariffa base indicativa per una corsa semplice in seconda classe è di €74,40), a Zurigo (€67,40) e a Basilea (€85,80).
Il supplemento bicicletta è di €12 ed è acquistabile solo a bordo treno: se viaggiate con la formula ‘treno+bici’, ricordate che la bici verrà trasportata in una carrozza dedicata o in appositi spazi previsti nelle carrozze per viaggiatori (informatevi al momento dell’acquisto del biglietto su quale modalità verrà adottata). Per consigli su come organizzare un viaggio che preveda l’utilizzo di questo mezzo potete rivolgervi alla Federazione Italiana Amici della Bicicletta (tel/fax 041 92 15 15; info@fiab-onlus .it; www.fiab-onlus.it; Via Col di Lana 9/a, 30171 Mestre).
In generale, tenuto conto che gli orari cambiano due volte l’anno, per la stagione invernale e quella estiva, è prudente verificare le varie possibilità al momento della partenza. Durante la stagione estiva è anche possibile che il numero o la frequenza dei collegamenti vengano incrementati.
Per informazioni su orari, tariffe e prenotazioni di biglietti ferroviari in Svizzera potete contattare le Ferrovie Federali Svizzere (FFS; http://www.ffs.ch/home.html, alla voce ‘Contatti’) oppure le Ferrovie Tedesche in Italia (DB Italia; 02 6747 9578; www.bahn.com/it; info@db italia.it), che potranno inviarvi un preventivo, eventualmente da confermare (nella conferma vengono richiesti anche i dati del vostro documento di identità).

Via lago e fiume

La Svizzera è raggiungibile con i battelli che navigano su alcuni laghi, per quanto si tratti di una soluzione un po’ insolita. Dalla Germania si può attraversare il Lago di Costanza; dall’Italia il Lago Maggiore e dalla Francia il Lago di Ginevra. È inoltre possibile fare una crociera sul Reno fino a Basilea.